Villa Petri
L'edificio, a pianta quadrata, si sviluppa su due piani, più la cantina seminterrata e la soffitta. Il tetto è a padiglione con manto in tegole marsigliesi. Il prospetto principale è quello orientato ad est. Su di esso, al piano terra, grandi portefinestre, che si aprono su finti balconi, sono riquadrate in cemento e sudddivise da pilastrini a sezione quadrata. L' architrave è decorato al centro da fruttiere realizzate in ceramica colorata. Piastrelle in maiolica policroma decorano anche la porta d'ingresso principale, caratterizzata anche da una semisfera in pietra dura posta nella fascia maiolicata che sormonta l'architrave.
Le aperture del primo piano sono decorate con gli stessi motivi in cemento di quelle del piano terra e si inseriscono, in alto, nella fascia sottogronda realizzata ancora in maiolica policroma che riproduce disegni allegorici.
L'edificio è oggi sede del pensionato delle suore dorotee e non è visitabile all'interno.

Dove

Via Matteo Civitali 261, Lucca

Notizie storico critiche

Dall'edificazione ai giorni nostri non risultano rilevanti cambiamenti nell' immagine esterna, mentre l'interno ha subito alcune modifiche per essere adattato all'uso come pensionato.
(fonte: Lorenza Caprotti - Centro Studi Cultura Eclettica Liberty e Déco)

Bibliografia

  • Archivio Storico del Comune di Lucca
  • Archivio Soprintendenza B.A.A.A.S. delle province di Pisa, Lucca, Massa Carrara, Livorno (schedatori: Gilberto Bedini e Giorgio Marchetti)
  • NICOLETTI N., Le residenze fuori dalle mura, in Il Museo per conoscere. Esperienze e proposte, a cura della Soprintendenza B.A.A.A.S. delle province di Pisa, Lucca, Massa Carrara, Livorno, Sezione Didattica dei Musei Nazionali di Lucca, anno II, n.3-4, Maria Pacini Fazzi Editore, Lucca 1995

Informazioni

Comprensorio: Piana di Lucca
Datazione edificio: Primo decennio sec. XX
Frazione / Località: Lucca

Vedi Anche...

Ospitalità e Accoglienza...