Villini Chizzolini
Il progetto dei villini, firmato dall'architetto lucchese Gaetano Orzali, presenta un'ordinata architettura classica caratterizzata da un impianto che si sviluppa su due piani e connotato da eclettici prospetti nei quali l'ornamento ceramico costituisce l'elemento innovativo in sintonia con la moda del tempo. Emblematico, a questo proposito, l'allestimento decorativo del villino identificato da una sequenza di pannelli ceramici che rappresentano caravelle sul mare. Le figure sono tratteggiate da una forte linea di contorno, secondo i diktat della grafica modernista propria delle Fornaci Chini di Borgo San Lorenzo. L'edificio è una residenza privata e non è visitabile all'interno.

Dove

Via Firenze, viareggio

Notizie storico critiche

Nel 1910 l'ingegnere Antonio Chizzolini, imprenditore di Milano, acquista un cospicuo lotto di terreno che dal viale Carducci arrivava fino all'attuale via Buonarroti. I villini, inizialmente gemelli, sono stati col tempo trasformati. In particolare, l'edificio a nord è stato ampliato di un piano dallo stesso Chizzolini quando, nel 1913, viene costruito, sempre su progetto dell'Orzali, l'hotel Imperiale.
(fonte: Alessandra Belluomini Pucci-Centro Studi Cultura Eclettica Liberty e Déco)

Bibliografia

  • GIUSTI MARIA ADRIANA, Viareggio 1828-1938. Villeggiatura, Moda, Architettura, Idea Books, Firenze 1989.

Informazioni

Comprensorio: Versilia
Datazione edificio: 1910
Frazione / Località: Viareggio

Ospitalità e Accoglienza...